Come andare in pensione anticipata per depressione?

Pensione anticipata per depressione: accedere al prepensionamento tramite assegno di invalidità

I lavoratori dipendenti possono andare anticipatamente in pensione se afflitti da invalidità causate da difetti mentali o fisici, avvalendosi dell’assegno ordinario di invalidità (AIO). Hanno accesso a questo trattamento i soggetti che hanno subito una riduzione della capacità lavorativa a meno di un terzo e titolari di almeno cinque anni di contribuzione.

L'assegno di invalidità ha validità triennale e può essere confermato su richiesta del beneficiario. Dopo tre riconoscimenti consecutivi l’indennità diventa definitiva. Tra le motivazioni per le quali è possibile ricevere l’assegno troviamo anche l'invalidità etica, una forma di depressione cronica che ha origine da un turbamento psicologico irreversibile in cui sprofonda il soggetto consapevole di essere malato.

Pensione anticipata per depressione: requisiti necessari per ottenere l’AIO

Al fine di ottenere la pensione anticipata avvalendosi dell’assegno di invalidità per depressione il richiedente deve essere affetto da grave malattia e conseguente collasso psichico rilevante. Tale situazione deve essere attestata da una diagnosi redatta da un medico. Ovviamente per accedere al pensionamento anticipato la sindrome depressiva che affligge il lavoratore deve protrarsi nel tempo e avere un'importante incidenza sulla sua capacità di guadagno.

La pensione di invalidità può essere revocata nel caso in cui venga accertata una regressione della patologia. La Cassazione ha infatti decretato, con la sentenza n. 210/97, che la revoca può avvenire soltanto a fronte di un effettivo miglioramento delle condizioni fisiche del beneficiario dell’indennità.

Ultime notizie sulle pensioni

Pensione anticipata per cecità: requisiti per l’accesso Pensione anticipata per cecità: quali i requisiti necessari per il prepensionamento? L’ordinamento previdenziale italiano garantisce ai lavoratori con condizioni di salute precarie che ne limitano la capacità lavorativa delle tutela previdenziali ch...
Pensione integrativa Inps: di cosa si tratta e come funziona La pensione integrativa Inps è una prestazione volontaria che si somma a quanto versato a titolo obbligatorio, e che permette ai lavoratori di accantonare una determinata quantità di denaro da utilizzare una volta terminata l’attività professionale. ...
Pensione con part time: ecco i requisiti da rispettare Ormai è necessario tenersi aggiornati sulle novità legate all’ambito previdenziale e aggiornarsi sui requisiti per il diritto al trattamento. A tal proposito è fondamentale documentarsi anche sul nodo pensione con part time. Lavoratori part time: qu...
Riforma pensioni 2015: le news da non perdere Il tema riforma pensioni 2015 è molto caldo in questi primi mesi dell'anno. Ecco le informazioni principali in merito, con una particolare attenzione alla pensione anticipata. Pensioni 2015: incentivata l'uscita anticipata dal percorso lavorativo S...
Quali sono le novità pensione anticipata 2015? Pensione anticipata 2015: cosa ci attiene per il prossimo anno? La questione della pensione anticipata resta al centro del dibattito politico. Tra le proposte che hanno ottenuto il maggiore consenso negli ultimi tempi vi sono la pensione anticipata ...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: