Pensioni d’oro 2016: come sarà risolta la questione nel 2016

Pensioni d'oro tagli: una panoramica

Il termine pensioni d'oro è capace, da solo, di accendere gli animi e alimentare furiosi dibattiti. Il tema dei privilegi, infatti, rappresenta un nervo scoperto dell’opinione pubblica italiana. La sensazione è che la questione sia influenzata dall’invidia sociale, più che dalla consapevole necessità di ottimizzare le risorse.

Ad ogni modo, attualmente le proposte in campo sono vaghe e fumose. Non ci sono numeri, non ci sono dettagli, non ci sono soluzioni. Il motivo è semplice, e riguarda elementi sia strutturali che politici.

Da un lato, proprio strutturalmente, è difficile distinguere i buoni dai cattivi, ossia coloro che godono di un ricco assegno pensionistico perché hanno lavorato tanto, da coloro che invece hanno tratto vantaggio dalle contraddizioni del vecchio sistema.

Nella seconda categoria, per esempio, vanno inseriti i lavoratori che hanno usufruito di una promozione in extremis, che sono andati in pensione con il retributivo.

Dall’altro lato, invece, va segnalato un certo lassismo da parte del legislatore, che ancora – nonostante le chiacchiere e le dichiarazioni di intenti – non ha commissionato studi approfonditi in grado di diversificare e distinguere.

Pensioni d'oro in Italia

In linea teorica, la soluzione è semplice: abbassare le pensioni d’oro alla cui composizione ha contribuito il sistema di calcolo retributivo e dirottare quelle risorse per finanziare una uscita dal mercato del lavoro degna di questo nome e rispettosa dell’individuo.

Nella pratica, sono molti gli ostacoli. In primis, quelli politici (molti pensionati d’oro sono parlamentari), secondariamente quelli costituzionali. Strano ma vero: intaccare privilegi consolidati è un atto che rasenta l’incostituzionalità.

Tagli alle pensioni d'oro: le proposte sul tavolo

È evidente, però, che una soluzione va trovata, e al più presto. Sullo sfondo, i nodi ancora irrisolti della riforma pensionistica, riguardo alla quale il capitolo pensioni d’oro rappresenta solo una parte. Minima, ma propedeutica: è una questione di allocamento delle risorse.

Grazie al denaro ricavato dal taglio alle pensioni d’oro, infatti, potrebbero essere riformate i seguenti istituti:

  • Pensionamento anticipato. L’età pensionabile è molto alta. Ciò è dannoso per l’individuo, soprattutto se pratica un lavoro usurante. Danneggia però anche l’economia, dal momento che ritarda l’ingresso nel mondo del lavoro da parte dei giovani.
  • Pensionato per i lavori precoci. È una delle tante contraddizioni della riforma Fornero. Alcuni lavoratori sono costretti a lavorare per più di 40 anni perché, pur rispettando il criterio contributivo, non superano “l’esame” anagrafico: hanno semplicemente iniziato a lavorare troppo presto.
  • Assistenza ai disoccupati over 55. La crisi economica ha aperto anche questo fronte. Alcune persone si ritrovano senza lavoro e senza pensione alla soglia dei 60 anni. Il presidente dell’Inps, Tito Boeri, ha proposto una sorta di reddito di assistenza per questa fascia di persone, particolarmente sfortunata.

Se sei un pensionato e hai bisogno di un finanziamento, su prestitoapensionati.it troverai tutte le informazioni che ricerchi.

Ultime notizie sulle pensioni

Pensioni chi sono gli esodati e come andare in pensione Per avere le idee chiare sulla situazione previdenziale attuale è fondamentale chiedersi pensioni chi sono gli esodati e trovare risposte in merito. Vediamo questo centrale nodo previdenziale del nostro Paese. Lavoratori esodati: cosa sapere sulla l...
Riforma pensioni lavoratori precoci: le proposte in primo piano In questi giorni di fermento riguardo all'ambito previdenziale si parla anche di riforma pensioni lavoratori precoci. Ecco le principali proposte in primo piano e le possibili prospettive per i prossimi anni. Pensioni lavoratori precoci e lavori usu...
Pensione Renzi 2017: ecco cosa succederà l’anno prossimo Dal varo della Riforma Fornero gli scenari previdenziali non hanno subito importanti mutamenti. Per questo motivo tutti gli occhi sono puntati sui provvedimenti relativi a pensione Renzi 2017 e in particolare sulle novità legate alla flessibilità in ...
News pensioni precoci: reddito di cittadinanza e proposta Damiano Pensioni precoci: una necessità Secondo alcuni la Riforma Fornero delle pensioni ha salvato l’Italia dal sicuro fallimento. Una verità che, sebbene indimostrabile, ha fin dall’inizio assunto i contorni della verosimiglianza. Ciò non toglie, però, ch...
In pensione prima: ecco di quanto diminuirebbero gli assegni Il tema della flessibilità in uscita è da mesi al centro delle discussioni previdenziali e di governo. Ecco di cosa si tratta e che effetti ci sarebbero sugli assegni andando in pensione prima. Pensione anticipata: le principali proposte per la fles...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: