Pensione anticipata per invalidità

Chi può ottenere la pensione anticipata per invalidità minima dell’80%?

Il decreto legislativo 503/1992 prevede l’accesso anticipato alla pensione per i soggetti che hanno un'invalidità pari o superiore all'80%. I lavoratori invalidi per almeno l'80%, ciechi civili, disabili, invalidi civili o sordomuti possono accedere in anticipo al trattamento pensionistico, con un'età minima di 55 anni se donne, e di 60 per gli uomini.

Quali i requisiti necessari per accedere pensione anticipata per invalidità?

Per accedere al trattamento pensionistico anticipato, gli invalidi civili devono aver ottenuto un’attestazione di invalidità dalla commissione medica dell'Asl competente e dai medici dell'Inps.

Richiedi gratis un finanziamento in 5 minuti

Se si considera l'aumento dell'età pensionabile effettuato dalla riforma Fornero sul lavoro (che ha portato l’età pensionabile a 66 anni per i dipendenti pubblici e per i lavoratori autonomi, a 63 anni e 6 mesi per le lavoratrici autonome e a 62 per le impiegate del settore privato) la riduzione dell'età per la pensione anticipata per invalidità risulta senza dubbio significativa.

Un trattamento migliore è riservato ai lavoratori non vedenti: per questi, infatti, la legge stabilisce l’età pensionabile a 50 anni per le donne e a 55 per gli uomini. La possibilità di accedere per via anticipata alla pensione per i lavoratori riconosciuti invalidi almeno all'80% e per i ciechi, totali o parziali, è in ogni caso subordinata al possesso del requisito contributivo previsto per i lavoratori non invalidi. Questi per beneficiare dell'agevolazione del requisito anagrafico devono avere almeno 20 anni di contributi.

 

Ultime notizie sulle pensioni

APE pensioni come funziona: le linee guida della misura Le domande relative ad APE pensioni come funziona sono molto frequenti in questi ultimi mesi. La cosa è comprensibile, dato che si tratta di una misura che, molto probabilmente, sarà il riferimento principale per la flessibilità in uscita, attesa orm...
Pensione donne settore privato: cosa cambia dal 2016 Pensione donne settore privato e pubblico: quali le differenze In pensione solo dopo i 66 anni e 7 mesi. È questo il destino di molti lavoratori italiani con il prossimo adeguamento dei requisiti di pensionamento alle aspettative di vita. Dal 2016 i...
Opzione donna: ecco le lavoratrici che possono accedervi L’opzione donna è una possibilità a disposizione delle lavoratrici sia pubbliche sia private. Si tratta di un regime sperimentale che è stato introdotto con la Legge Maroni del 2004, che consente alle lavoratrici che hanno compiuto 57 anni e 3 mesi –...
Ultimissime sulle pensioni precoci: le direttive del Governo Dalle recenti dichiarazioni di Damiano, Presidente della commissione Lavoro alla Camera si apprendono le ultimissime sulle pensioni precoci, secondo quanto dichiarato il presidente ha mostrato grande fiducia verso l’esito dell’incontro tenutosi oggi ...
Calcolo Pensione Anticipata per le Donne: simulazione online Il calcolo pensione anticipata per le donne rappresenta un tipo di operazione che le stesse devono svolgere con grande attenzione in modo tale da decidere se optare per questa soluzione. La pensione anticipata per le donne: come funziona? Prima di ...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: