Come funziona pensione anticipata per malattia oncologica?

Quali sono le modalità d’accesso alla pensione anticipata per malattia oncologica?

Una delle misure previdenziali disponibili, a certe condizioni, ai pazienti oncologici è rappresentata dalla pensione di inabilità. Il nostro Stato fornisce infatti un servizio di assistenza ai pazienti oncologici che si trovano in certe condizioni economiche e di gravità della patologia mediante il riconoscimento dell'invalidità civile.

Pensione anticipata per malattia oncologica: quali sono le condizioni da rispettare?

Pensione anticipata per malattia oncologica: le procedure da rispettare per inviare la domanda.

La richiesta di riconoscimento dell’invalidità civile va inviata all’Ufficio Invalidi Civili della ASL di appartenenza. Vi sono tre percentuali di invalidità civile relativamente alla patologia oncologica. Questi sono i punti di riferimento da tenere presenti:

11 per cento in caso di prognosi favorevole e modesta compromissione funzionale;

70 per cento in caso di prognosi favorevole, ma grave compromissione funzionale;

100 per cento in caso di prognosi infausta o sfavorevole, nonostante l'asportazione del tumore.

La domanda di pensione di inabilità può essere inoltrata a una sede Inps nell’eventualità di: assoluta impossibilità a svolgere qualsiasi attività lavorativa; iscrizione all'INPS da almeno 5 anni; anzianità contributiva di almeno 5 anni, anche non continuativa.

Il pensionato per inabilità che risulti assicurato all’ente previdenziale Inps può richiedere, oltre alla domanda di pensione, l’assegno per conseguire assistenza personale e continuativa, a condizione che siano rispettati determinati requisiti: impossibilità a camminare senza l'aiuto di un accompagnatore; necessità di assistenza continua per svolgere le normali attività quotidiana.

Ultime notizie sulle pensioni

Calcolo pensione futura: le stime dell’Inps Il calcolo pensione futura è un nodo fondamentale soprattutto per le giovani generazioni, il cui futuro non si sa a quali regolamenti previdenziali sarà associato. Per una prima stima è possibile fare riferimento alle buste arancioni, la cui partenza...
Quale fondo pensione conviene? Cosa scegliere e perché Ormai è a dir poco imprudente fare affidamento esclusivo sulla pensione tradizionale. I contributi obbligatori, rispetto a qualche anno fa, non sono più una garanzia di rendita futura. Per fortuna oggi sono sempre di più le persone di ogni età che si...
Pensione anticipata per avvocati: come orientarsi? L'erogazione della pensione anticipata per avvocati fa parte dei servizi forniti dalla Cassa Forense ai suoi iscritti, e si somma ad altre prestazioni che vengono corrisposte su domanda degli aventi diritto. Ecco cosa c'è da sapere riguardo all'antic...
Quota 96: Novità lavoratori scuola e nuove proposte I cosiddetti Quota 96 - i soggetti che possono andare in pensione a 60 anni con 36 anni di contributi alle spalle - assunti nel mondo della scuola (insegnanti e personale ATA) sono al centro di numerose novità per quanto riguarda il percorso di u...
Disoccupazione: ecco le opzioni di sostegno Inps Quali sono le principali opzioni di sostegno ai soggetti in stato di disoccupazione da parte dell'Inps? Esistono diverse alternative in base alla singola situazione. Passiamo in rassegna i possibili scenari che possono aprirsi e le diverse opportunit...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: