Pensione anticipata per assistenza disabili Legge 104

Pensione anticipata per assistenza disabili senza penalizzazioni

Con la legge di stabilità 2014 il Governo ha posto rimedio ad uno dei paradossi della previdenza italiana. Stiamo ovviamente facendo riferimento alla disposizione della Riforma Fornero di recuperare i giorni di permesso, concessi ai lavoratori ai sensi della legge 104/1992, per non subire penalizzazioni in caso di pensionamento anticipato rispetto ai 62 anni di età.

Come molti sapranno, di tali permessi possono fruire esclusivamente il lavoratore disabile, per la cura di sé stesso (visite, controlli, assenza dal posto di lavoro per cure specifiche, ecc...) e i soggetti che hanno necessità di assistere un familiare disabile.

Pensione anticipata per assistenza disabili: quali i requisiti?

Richiedi gratis un finanziamento in 5 minuti

La legge di stabilità ha infatti escluso dal calcolo delle penalizzazioni applicate alla pensione anticipata i congedi accordati al lavoratore ai sensi dell'articolo 33 della legge n. 104 del 5 febbraio 1992.

Ricordiamo che il problema delle penalizzazioni, per i soggetti che hanno goduto dei congedi per assistenza disabili, nasce in seguito all'abolizione della pensione di anzianità con il Decreto Salva Italia. Dall'entrata in vigore del Salva Italia è possibile accedere al pensionamento solo se si sono maturati i requisiti anagrafici previsti per la pensione di vecchiaia.

La pensione di anzianità invece è stata sostituita da quella anticipata, cui possono accedere i soggetti in possesso di almeno 42 anni e 6 mesi di contribuzione (41 anni e 6 mesi per le donne), a prescindere dall'età anagrafica. In ogni caso i soggetti che decidono di andare in pensione prima del compimento dei 62 anni di età sono soggetti a penalizzazioni sull'assegno mensile percepito.

 

Ultime notizie sulle pensioni

Pensione donna anticipata 57 anni: l’opzione donna Pensione anticipata, l’opzione donna: di cosa si tratta Il 2 dicembre 2014 il governo ha riaperto i termini della cosiddetta Opzione Donna, che verrà però abilitata nel 2016, in attesa che l’istituto della previdenza venga riformato per l’ennesima v...
Flessibilità pensioni: ecco le misure per il 2017 La flessibilità pensioni è al centro delle discussioni previdenziali ormai da anni. Per vedere novità importanti bisognerà aspettare il 2017 e il testo ufficiale della Legge di Stabilità. Per ora di sicuro c’è solo l’introduzione dell’APE (acronimo d...
Pensione minima novità 2014 Quali sono le novità pensione minima 2014? Durante il 2014 si sono verificate varie modifiche alla realtà normativa delle pensioni, in buona parte per lenire gli effetti negativi della cosiddetta riforma Fornero. Vediamo allora quali sono le princip...
APE: quanto guadagneranno le banche dal prestito pensionistico L’APE, il principale provvedimento del nuovo pacchetto pensioni, potrebbe rappresentare un motivo di grande guadagno per le banche più che un vantaggio per chi vuole uscire dal mercato del lavoro tre anni prima rispetto alla maturazione dei requisiti...
Quattordicesima più ricca quest’anno: ecco come cambia nel 2017 La quattordicesima è al centro di diversi cambiamenti quest’anno. La Legge di Bilancio ha infatti previsto un rafforzamento del 30% della misura per i pensionati che percepiscono 750€ al mese. La platea dei beneficiari è stata anche ampliata sulla...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: