Contributi figurativi: cosa sono? Come funzionano?

Cosa sono i contributi figurativi? Quando si usa questa espressione si inquadra il riconoscimento a fini pensionistici di periodi di aspettativa non retribuita legata all'esercizio di cariche sindacali o elettive o a circostanze di congedo parentale. Vediamo qualche informazione in più sul modo in cui vengono trattati.

Contributi e aspettativa non retribuita: chi ne ha diritto?

Maturano il diritto a ricevere contributi figurativi quei lavoratori che si assentano dal lavoro per malattia o congedo parentale, e accettano un'aspettativa non retributiva o la riduzione dello stipendio. In che modo è possibile usufruire dell'accredito? Per procedere a questo proposito esistono due alternative. Vediamo assieme quali sono.

Contributi e aspettativa non retribuita: come chiederne l'accredito?

Come è possibile chiedere l'accredito dei contributi figurativi? Esistono due casi a tal proposito.

  • Accredito in seguito a domanda: l'accredito può avvenire in seguito a domanda (con modello scaricabile dal sito Inps) nei casi di contributi figurativi legati a periodi di servizio militare, congedo parentale, donazione del sangue, malattie dei figli in età infantile.
  • Accredito d'ufficio: l'accredito dei contributi figurativi da parte dell'ente previdenziale avviene d'ufficio nei casi di cassa integrazione straordinaria, contratti di solidarietà, indennità di mobilità , stato di disoccupazione.

I contributi figurativi vengono accreditati dall'Inps e, come è chiaro da quanto appena specificato, altro non sono che una copertura che va a sostituire i periodi in cui non vi sono versamenti da parte del datore di lavoro. Non hanno diritto a questo tipo di tutela i collaboratori a progetto, le Partite Iva e i titolari di contratti di collaborazione occasionale.

Ultime notizie sulle pensioni

Pensione cosa fare in caso di decesso: tutte le informazioni Quando viene a mancare una persona è necessario espletare diverse pratiche burocratiche. In questi casi è necessario chiedersi pensione cosa fare in caso di decesso. Pensione cosa fare in caso di morte: i passi da seguire Iniziamo a parlare di pens...
Pensione di reversibilità: di cosa si tratta e chi ne ha diritto La pensione di reversibilità è una misura di sostegno economico che spetta al coniuge e ad alcuni parenti diretti del titolare di un trattamento pensionistico in caso di suo decesso. Vediamo di preciso chi ne ha diritto. Calcolo pensione, Pensione d...
Simulazione calcolo pensione contributiva 2016: ecco come fare Simulazione calcolo pensione contributiva donne e uomini Simulazione calcolo pensione contributiva. La riforma Fornero del 2012 ha modificato il sistema di calcolo dell’assegno pensionistico, con l’entrata in vigore del sistema contributivo pro rata...
Novità sulle pensioni: pacchetto previdenziale da due miliardi Le novità sulle pensioni riguardano in particolare il nodo delle risorse per il pacchetto previdenziale. Secondo le ultime stime si parla di una cifra attorno ai due miliardi di euro. Pacchetto pensioni: le risorse si concentreranno soprattutto su A...
Cos’è la pensione di inabilità: aspetti tecniche e requisiti Cos’è la pensione di inabilità? Una prestazione economica erogata a domanda a quei soggetti che dimostrano la propria incapacità permanente di svolgere qualsiasi tipo di attività lavorativa. In caso d’impossibilità a essere autonomi nella vita quo...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: