Contributi figurativi: cosa sono? Come funzionano?

Cosa sono i contributi figurativi? Quando si usa questa espressione si inquadra il riconoscimento a fini pensionistici di periodi di aspettativa non retribuita legata all'esercizio di cariche sindacali o elettive o a circostanze di congedo parentale. Vediamo qualche informazione in più sul modo in cui vengono trattati.

Contributi e aspettativa non retribuita: chi ne ha diritto?

Maturano il diritto a ricevere contributi figurativi quei lavoratori che si assentano dal lavoro per malattia o congedo parentale, e accettano un'aspettativa non retributiva o la riduzione dello stipendio. In che modo è possibile usufruire dell'accredito? Per procedere a questo proposito esistono due alternative. Vediamo assieme quali sono.

Contributi e aspettativa non retribuita: come chiederne l'accredito?

Richiedi gratis un finanziamento in 5 minuti

Come è possibile chiedere l'accredito dei contributi figurativi? Esistono due casi a tal proposito.

  • Accredito in seguito a domanda: l'accredito può avvenire in seguito a domanda (con modello scaricabile dal sito Inps) nei casi di contributi figurativi legati a periodi di servizio militare, congedo parentale, donazione del sangue, malattie dei figli in età infantile.
  • Accredito d'ufficio: l'accredito dei contributi figurativi da parte dell'ente previdenziale avviene d'ufficio nei casi di cassa integrazione straordinaria, contratti di solidarietà, indennità di mobilità , stato di disoccupazione.

I contributi figurativi vengono accreditati dall'Inps e, come è chiaro da quanto appena specificato, altro non sono che una copertura che va a sostituire i periodi in cui non vi sono versamenti da parte del datore di lavoro. Non hanno diritto a questo tipo di tutela i collaboratori a progetto, le Partite Iva e i titolari di contratti di collaborazione occasionale.

 

Ultime notizie sulle pensioni

Pensionati, cessione del quinto Enasarco e Findomestic I pensionati possono ricorrere a varie formule di finanziamento mediante la cessione del quinto della loro pensione. Enasarco, ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio, offre ai suoi iscritti la possibilità di acced...
Cedolare secca: come regolarsi ai fini di pagamento e scomputo La cedolare secca è un regime fiscale che può essere scelto dal contribuente come modalità di tassazione del reddito proveniente da locazioni. Regime alternativo IRPEF: ecco come regolarsi La cedolare secca altro non è che un regime di tassazione a...
Pensione senza contributi minimi: ecco chi può richiederla Ricevere una pensione senza contributi minimi è possibile. Per riuscirci è necessario iscriversi al Fondo Casalinghe, introdotto in Italia nel 1997. Vediamo come funziona e cosa offre. Pensione per le casalinghe: informazioni sul Fondo La pensione ...
Cessione del quinto e trattenute per pensionati Inpdap nel 2015 Un pensionato Inpdap, così come un dipendente, può ottenere un prestito personale attraverso la formula della cessione del quinto. Questa tipologia di prestito consente al soggetto richiedente di avere una rata trattenuta direttamente sullo stipendio...
Disoccupazione: ecco le opzioni di sostegno Inps Quali sono le principali opzioni di sostegno ai soggetti in stato di disoccupazione da parte dell'Inps? Esistono diverse alternative in base alla singola situazione. Passiamo in rassegna i possibili scenari che possono aprirsi e le diverse opportunit...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: